Chi Sono

Nato nel 1984, contemporaneamente agli studi accademici di Arte Drammatica e ai successivi esordi nel professionismo teatrale mi sono laureato in Relazioni Internazionali con voto 110/110, con una tesi triennale riguardante i laboratori teatrali come forma di cooperazione ed una tesi specialistica sui pericoli della comunicazione virtuale.

Ho accumulato esperienze come attore, regista e assistente, lavorando con alcuni dei più importanti artisti del panorama italiano (Giorgio Albertazzi, Gabriele Lavia, Michele Placido, Valerio Binasco, Alessandro Haber, Alessio Boni, Luca Barbareschi…), debuttando nei più importanti teatri di tutta Italia e anche all’estero (Fringe Festival di Edimburgo).

Già all’età di 19 anni iniziavo i primi passi come regista nelle piccole realtà che mi circondavano (l’ex liceo, il quartiere…) e, da allora, tra una grande produzione e l’altra, non ho mai smesso di operare nel territorio, appassionandomi alle potenzialità del teatro come strumento di formazione umana anche per i non professionisti. Le esperienze ed il bagaglio tecnico appreso con i più bravi artisti hanno rappresentato una costante ricerca di cogliere i segreti di questa arte per poi ritrovarne applicazione all’arricchimento della persona fuori dal palcoscenico. Ho seguito corsi di dramma terapia, lavorando in contesti di teatro integrato (dedicato a persone disabili), mi sono specializzato nel teatro per stranieri, teatro nelle aziende, ho fatto esperienza nelle carceri e in contesti cosiddetti “a rischio”.

Attualmente guido il progetto Teatro Quindi, con cui porto avanti 9 laboratori per un totale di quasi 100 iscritti, adulti e giovani. Questi corsi hanno come obiettivo l’arricchimento del bagaglio umano attraverso il teatro.